memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1100 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1100 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1100 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Persone

Home Page   >    Persone    >    Ulderico Piccinini
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Ulderico Piccinini
Nato a Sant'Ilario d'Enza (RE)

il   01/01/1916

Ulderico Piccinini nasce nel 1916 da Alberto e Ines Iotti.
Ultimo di sei figli, negli anni ’40 è chiamato a combattere nella Seconda Guerra Mondiale e, dopo l’Armistizio dell’8 settembre 1943, viene catturato dai tedeschi e tradotto in Germania in un campo di prigionia. Qui, attuando molti espedienti come noleggiare la sua fisalrmonica o cedere patate per avere del pane, riesce a sopravvivere e a rimpatriare in Italia alla fine della guerra.
Ritorna a casa, però, molto debole e psicologicamente provato. Morirà all’età di 59 anni, nel 1975.
Di lui rimane un diario scritto in prigionia in cui racconta giorno dopo giorno la vita da internato militare e manifesta il suo attaccamento alla famiglia e il suo dispiacere per la mancanza di notizie dai fratelli Dante e Iasco, anch’essi inviati al fronte.

Bibliografia e approfondimenti:
– I dati sulla vita di Ulderico Piccinini sono tratti da uno scritto elaborato da sua nipote Sonia, figlia del fratello Dante, nel quale viene ricostruita la storia dell’intera famiglia Piccinini.


Fonti
Extra

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon