memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Parole Chiave

Home Page   >    Parole Chiave    >    Saccheggi e violenze di guerra
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Saccheggi e violenze di guerra

Il saccheggio è stato da sempre una forma di "risarcimento" immediato che qualsiasi esercito coinvolto in un conflitto adottava contro un paese nemico attraverso l'azione del sistematico e violento depredamento del suo territorio. Nonostante questa abitudine fosse stata vietata dalla Convenzione dell'Aja del 1907, saccheggi e violenze di ogni genere furono una caratteristica comune a tutti gli eserciti occupanti nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

In Grecia e in Albania, come in tutta la zona dei Balcani, il Regio Esercito italiano, per garantirsi il regolare approvvigionamento, razziò le risorse e le derrate alimentari presenti immagazzinate nel paese, lasciando la popolazione civile priva dei mezzi di sussistenza minima.

In Italia, gli anni tra il 1943 e il 1945 furono segnati da furti e devastazioni e la zona della penisola più interessata da queste razzie fu l'Italia centrale, da Roma fin verso la Linea Gotica, in cui i tedeschi prima e gli Alleati poi fecero "terra bruciata" dei centri abitati, requisendo i beni di prima necessità e approfittando delle popolazioni locali in molti e svariati modi.

Bibliografia e approfondimenti:

  • Roy Gutman, David Rieff (a cura di), Crimini di guerra. Quello che tutti dovrebbero sapere, Contrasto-Internazionale, Roma 1999;
  • Enzo Collotti, Renato Sandri, Frediano Sessi (a cura di), Dizionario della Resistenza, 2 voll., G. Einaudi Editore, Torino 2001;
  • Gianni Giannoccolo, L'occupazione nazista in Italia 1943-1945, Casa Editrice F.G.T., Correggio (RE) 2003;
  • Gabriella Gribaudi (a cura di), Terra bruciata. Le stragi naziste sul fronte meridionale, L'Ancora del Mediterraneo, Napoli 2003;
  • Tommaso Baris, Tra due fuochi. Esperienza e memoria della guerra lungo la Linea Gustav, Laterza Edizioni, Roma-Bari 2004;
  • Gabriella Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-1944, Bollati Boringhieri, Torino 2005;
  • Gianni Oliva, Si ammazza troppo poco. I crimini di guerra italiani 1940-1943, Mondadori, Milano 2006.
Saccheggi e violenze di guerra - Per saperne di più...

Fonti
Le fonti correlate a:
Saccheggi e violenze di guerra

Fonti
Extra
I documenti correlati a:
Saccheggi e violenze di guerra

Extra

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon