memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Parole Chiave

Home Page   >    Parole Chiave    >    Esilio
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Esilio

Essere in esilio significa stare lontano dalla propria casa (vale a dire città, stato o nazione) a causa dell'esplicito rifiuto del permesso di farvi ritorno, o sotto la minaccia di essere imprigionato o giustiziato in caso di ritorno.

Si usa comunemente distinguere tra esilio interno (o confino), ovvero il reinsediamento forzato all'interno della propria nazione di residenza, e l'esilio esterno, ovvero la deportazione al di fuori della nazione di residenza.

L'esilio fu usato dal Fascismo come forma di punizione, in particolare per gli oppositori politici del regime. Si trattava di comunisti, socialisti, demo-liberali e liberali che dal 1925 fino alla metà degli anni Trenta diedero vita ad un'opposizione sotterranea e di carattere cospirativo.

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, invece, l'ampia area della penisola istriana, Zara, Fiume e le isole del Quarnaro fu al centro di un evento storico consistito nell'esilio forzato di non meno di 250.000 persone, in larga parte italiane, coinvolgendo anche una componente di popolazione slovena e croata, costrette ad abbandonare i loro territori nativi passati sotto il governo jugoslavo del maresciallo Josip Broz Tito. In realtà le autorità jugoslave non emanarono mai disposizioni formali di tipo espulsivo che obbligavano la componente italiana a lasciare il territorio, ma le stesse autorità furono responsabili di continue pressioni morali e ambientali, tali da determinare per gli italiani una situazione di invivibilità, di fronte alla quale la strada dell'esodo si presentò come l'unica via percorribile.

Bibliografia e approfondimenti:

  • G. Sabbatucci, V. Vidotto (a cura di), Storia d'Italia. 4.Guerre e Fascismo, Editori Laterza, Roma-Bari 1998;
  • Enzo Collotti, Renato Sandri, Frediano Sessi (a cura di), Dizionario della Resistenza, G. Einaudi Editore, Torino 2000;
  • Pierre Milza, Serge Berstein, Nicola Tranfaglia, Brunello Mantelli, Dizionario dei Fascismi. Personaggi, partiti, culture e istituzioni in Europa dalla Grande Guerra ad oggi, Bompiani, Milano 2002;
  • Enrico Miletto, Istria allo specchio. Storia e voci di una terra di confine, FrancoAngeli Editore, Milano 2007.

Fonti
Le fonti correlate a:
Esilio

Fonti
Extra

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon