memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Parole Chiave

Home Page   >    Parole Chiave    >    Epurazione
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Epurazione

Con il termine epurazione si fa riferimento ad un complesso di provvedimenti del secondo dopoguerra italiano. Si trattava di misure di legge previste nei confronti dei responsabili del Regime fascista, e di coloro che avevano profittato della dittatura e delle guerre del ventennio sia in termini di carriera sia di speculazione o di arricchimento per favori concessi dal regime stesso.

Le sanzioni in materia furono disciplinate con il decreto legge luogotenenziale del 27 luglio 1944, n.159, recante il titolo Sanzioni contro il fascismo, diviso in tre parti:

  1. Epurazione dalla Pubblica Amministrazione;
  2. Punizione dei delitti fascisti;
  3. Avocazione dei profitti di regime.

Sulla carta, lo strumento legislativo e gli organi preposti alla sua esecuzione - l'Alto Commissario dell'epurazione - parevano in grado di condurre un capillare processo di "defascistizzazione" dello Stato e di punizione dei responsabili di regime. Tuttavia, l'applicazione delle norme venne gradatamente attenuandosi sino a ridursi a minime proporzioni.

Bibliografia e approfondimenti:

  • Hans Woller, I conti con il fascismo. L'epurazione in Italia 1943-1948, Il Mulino, Bologna 1997;
  • Arrigo Boldrini, Enciclopedia della Resistenza, Teti Editore, Milano 1980.

Epurazione - Per saperne di più...

Approfondimenti al femminile

Tra il 1943 e il 1945 molte donne aderirono alla Repubblica Sociale Italiana e si schierarono a fianco dei Tedeschi. Alcune presero le armi e accettarono di usare la violenza, altre spiarono e denunciarono antifascisti, partigiani, ebrei; molte di loro approfittarono della guerra per acquisire un loro piccolo potere personale, per vendicarsi di soprusi e prepotenze subite, mandando a morte familiari o vicini del quartiere o del paese: tutte fecero la loro parte nella guerra civile a sostegno della Repubblica di Mussolini e degli alleati nazisti.

Nel dopoguerra, per alcune di queste donne che, invece di resistere e sopportare, erano “scese a patti” con il nemico, non ci fu comprensione e assoluzione: accusate di collaborazionismo con il nemico, esse furono oggetto della violenza post-insurrezionale che ebbe luogo per tutto il 1945, e per alcune di loro si aprirono anche le aule dei tribunali.

Bibliografia e approfondimenti:

  • Cecilia Nubola, Fasciste di Salò, Editori Laterza, Roma-Bari 2016;
  • Roberta Cairoli, Dalla parte del nemico. Ausiliarie, delatrici e spie della Repubblica Sociale Italiana (1943-1945), Mimesis. Passasto Prossimo, Milano-Udine 2013;
  • Michela Ponzani, Guerra alle donne. Partigiane, vittime di stupro, “amanti del nemico”. 1940-1945, Einaudi, Torino 2012;
  • Sergio Bugiardini (a cura di), Violenza, tragedia e memoria della Repubblica Sociale Italiana, Carozzi, Roma 2006;
  • Maura Firmani, Oltre il SAF: storie di collaborazioniste della RSI, in Dianella Gagliani (a cura di), Guerra Resistenza Politica. Storie di donne, Aliberti Editore, Reggio Emilia 2006;
  • Marina Addis Saba, La scelta. Ragazze partigiane, ragazze di Salò, Editori Riuniti, Roma 2005;
  • Maria Fraddosio, La militanza femminile fascista nella Repubblica Sociale Italiana. Miti e organizzazione, in “Storia e problemi contemporanei”, n.24, a.XII, Clueb, Bologna 1999;
  • Marino Vigano, Donne in grigioverde, Il Settimo Sigillo, Roma 1995.

Epurazione – Per saperne di più…Approfondimenti al femminile


Fonti
Extra
I documenti correlati a:
Epurazione

Extra

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon