memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Luoghi

Home Page   >    Luoghi    >    Valona (ALBANIA)
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Valona (ALBANIA)

Città dell'Albania sud-occidentale e capoluogo del distretto omonimo, Valona sorge nei pressi di una baia del Mar Adriatico e il suo porto, che si affaccia sul Canale d'Otranto, è il più vicino all'Italia. La città fu sotto l'occupazione delle truppe italiane dal 1914 al 1920, quando l'Italia, con l'accordo di Tirana, la restituì all'Albania. L'Italia invase nuovamente Valona nel 1939 e, successivamente, i tedeschi occuparono la città fino alla loro ritirata nel 1944. In questi anni della Seconda Guerra Mondiale, l'isola di Sazan nel golfo di Valona divenne sede di una base sottomarina e di installazioni navali tedesche ed italiane, che furono anche pesantemente bombardate dagli Alleati. La regione, inoltre, diede un grande contributo alla Resistenza e alla guerra partigiana. Dopo il conflitto il porto fu affittato all'Unione Sovietica come base sottomarina per la Marina Sovietica. Durante la crisi politica tra Tirana e Mosca, Valona ebbe un ruolo chiave nello scontro militare sottomarino a Palashiman. Dichiarata città eroica per il suo contributo al movimento nazionale, Valona oggi rappresenta un importantissimo centro economico, sociale, culturale, universitario e turistico nel sud-ovest dell'Albania.


Fonti
Le fonti correlate a:
Valona (ALBANIA)

Fonti
Soci

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon