memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Luoghi

Home Page   >    Luoghi    >    Pietermaritzburg (SUDAFRICA)
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Pietermaritzburg (SUDAFRICA)

Città della Repubblica Sudafricana e capoluogo della provincia del Kwazulu-Natal, Pietermaritzburg si trova a 70 km ad ovest di Durban. Fondata nel 1839 dai Boeri, è un notevole centro culturale (università, musei, biblioteche), agricolo e industriale. Oltre che nodo ferroviario e stradale, è anche sede di aeroporto. Durante la Seconda Guerra Mondiale fu collocato a Pietermaritzburg un campo di transito per i soldati italiani catturati dagli inglesi in Africa Settentrionale e in Africa Orientale. Aperto il 4 aprile 1941 con l'arrivo del primo contingente di prigionieri di guerra italiani, venne utilizzato come posto di pronto soccorso e visita medica e in alcuni periodi ospitò fino a 8.000 uomini. Qui i prigionieri venivano sottoposti ad una sorta di disinfezione, poi ripuliti e rifocillati. Prima di essere messi sui treni per raggiungere la destinazione finale (il campo di Zonderwater nel Transvaal), i sottufficiali inglesi li suddividevano in 13 gruppi di 64 prigionieri che corrispondevano al numero dei vagoni, ognuno con 64 posti a sedere. I prigionieri rimasti a terra venivano alloggiati nel Cage 4 in attesa del loro turno. Molti tuttavia rimasero a Pietermaritzburg per tutto il periodo della prigionia. Negli anni in cui il campo fu attivo venne costruita una chiesetta dedicata alla Madonna delle Grazie e consacrata il 19 marzo 1944 dal Nunzio Apostolico in Sudafrica, l'Arcivescovo polacco Van Gijlswijk. Nello stesso anno fu anche stampato un libretto intitolato In attesa nel quale vennero riassunti i fatti più importanti della vita dei prigionieri, le attività e gli avvenimenti del campo di prigionia, noto con il nome di Camp 4 Durban Road (oggi Epworth Road-Scottsville) a Pietermaritzburg. Alla fine del 1946, alla chiusura del campo, il terreno e la chiesa passarono alla municipalità.

Bibliografia e approfondimenti:


Fonti
Le fonti correlate a:
Pietermaritzburg (SUDAFRICA)

Fonti
Soci

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon