memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Luoghi

Home Page   >    Luoghi    >    Nervesa della Battaglia (TV)
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Nervesa della Battaglia (TV)

Comune veneto della provincia di Treviso, Nervesa della Battaglia è situato all'estremità sud-orientale del Montello, presso la riva destra del fiume Piave. Il Canale della Vittoria vi aziona due centrali idroelettriche. Il paese di Nervesa venne completamente distrutto durante la Prima Guerra Mondiale, essendo situato sulla linea del fronte nel corso della Battaglia del Piave o Battaglia del Solstizio, svoltasi tra il 15 e il 21 giugno 1918. Per gli eventi che segnarono Nervesa negli anni tra il 1915 e il 1918, la città è stata insignita della Medaglia d'Oro al Merito Civile. Durante il Fascismo venne aggiunto "della Battaglia" al nome ufficiale del comune in ricordo degli avvenimenti. Sul Montello, sopra il paese, venne costruito il sacrario del Montello, un ossario militare che ospita 9.325 caduti italiani, precedentemente sepolti in circa 20 aree cimiteriali provvisorie della zona. Il sacrario venne costruito tra il 1932 e il 1938 su progetto dell'architetto Felice Nori. Anche durante la Seconda Guerra Mondiale la provincia di Treviso visse gli eventi tragici che segnarono in particolare gli anni dell'occupazione tedesca e della Resistenza. Per la sua particolare posizione geografica, infatti, il territorio trevigiano fu considerato dai nazifascisti, fin dall'autunno del 1943, una zona chiave della loro strategia politico-militare nel Veneto centro-orientale. Per questo fu presidiato permanentemente da ingenti forze della Wehrmacht, delle SS, della X Mas, della GNR e, dal luglio 1944, dalla XX Brigata Nera, la quale pose un suo distaccamento anche a Nervesa della Battaglia. Ciononostante, anche nel Trevigiano le forze della Resistenza non tardarono ad organizzarsi, grazie all'aiuto di numerose missioni angloamericane e italiane. A partire dalla primavera del 1944 innumerevoli furono le azioni di sabotaggio e di disarmo di soldati tedeschi e militi repubblicani. Tra le formazioni che maggiormente di distinsero ci fu anche la Brigata "Montello" della Divisione "Monte Grappa" che, forte di circa 200 uomini, operò nella zona di Nervesa fino alla Liberazione.

Bibliografia e approfondimenti:


Fonti
Le fonti correlate a:
Nervesa della Battaglia (TV)

Fonti
Soci

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon