memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Luoghi

Home Page   >    Luoghi    >    Massaua (ERITREA)
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Massaua (ERITREA)

Città dell'Eritrea, situata a 65 km a Nord-Est della capitale Asmara, Massaua si trova sulla costa del Mar Rosso, di fronte all'arcipelago delle Dahlak. Sorge su due isole, Massaua e Taulud, congiunte con dighe tra loro e alla terraferma, ed è il principale porto commerciale del paese. Massaua divenne possedimento coloniale italiano alla fine del XIX secolo. L'occupazione (5 febbraio 1885) coinvolse un corpo di spedizione di 1.500 bersaglieri comandato dal colonnello Tancredi Saletta, e si svolse in modo pacifico. L'operazione, infatti, fu preceduta da lunghi negoziati fra Italia, Gran Bretagna ed Egitto: da un lato, i britannici intendevano ostacolare l'espansione francese in Africa e al tempo stesso reprimere la rivolta degli indipendentisti sudanesi noti come madisti; dall'altro lato, gli Egiziani, pur opponendosi all'occupazione italiana, risultarono troppo isolati e finirono per ritirare il loro presidio. Al primo contingente italiano seguirono due ulteriori spedizioni, rispettivamente il 12 febbraio (42 ufficiali e 920 soldati) e il 24. Con questa forza le truppe italiane presero il controllo di tutta la costa compresa fra Massaua e Assab. La Colonia Eritrea fu costituita nel 1890 e, prima di Asmara, Massaua ne fu la capitale fino al 1897. Durante il governo di Jacopo Gasparini, dal 1923 al 1928, Massaua, che nel 1921 era stata colpita da un forte terremoto, fu ricostruita e divenne un importante centro per la commercializzazione dei prodotti e delle materie prime provenienti da tutta l'Etiopia. Nel 1935-1936 Massaua servì da base per le operazioni militari italiane contro l'Etiopia e, con l'ingresso dell'Italia nella Seconda Guerra Mondiale nel giugno 1940, divenne la base operativa del Comando Navale A.O.I. della Regia Marina Italiana. Qui aveva sede la Flotta del Mar Rosso che durante il conflitto fu protagonista delle operazioni navali nell'Africa Orientale Italiana contro la Eastern Fleet della Royal Navy fino alla caduta di Massaua nelle mani degli Inglesi l'8 aprile del 1941. Durante la guerra di indipendenza eritrea (1961-1991 - conflitto sorto a seguito dell'annessione dell'Eritrea da parte del governo etiope) la città di Massaua fu teatro di pesanti scontri e tuttora è rimasta gravemente danneggiata.


Fonti
Le fonti correlate a:
Massaua (ERITREA)

Fonti
Soci

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon