memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Luoghi

Home Page   >    Luoghi    >    Latisana (UD)
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Latisana (UD)

Comune friulano in provincia di Udine, Latisana sorge sulla sponda sinistra del fiume Tagliamento, nel suo tratto terminale, e confina con la regione del Veneto. Nel corso del Novecento il territorio, per la sua posizione geografica e strategica, fu protagonista nelle due guerre mondiali. Durante il primo conflitto Latisana, con tutto il Friuli, patì un durissimo anno di occupazione austroungarica (1917-1918) e fu teatro di tragici avvenimenti, di cui resta traccia nell'episodio della distruzione del ponte sul Tagliamento, descritto nel celebre libro di Ernest Hemingway Addio alle armi (1929). La lenta ma sensibile ripresa nel dopoguerra fu arrestata dallo scoppio della Seconda Guerra Mondiale. Nell'ottobre 1943, Latisana e tutta la provincia di Udine furono incorporate nella Zona d'Operazione del Litorale Adriatico, direttamente sotto il controllo tedesco. Nell'inverno 1943-1944 il passaggio degli aerei anglo-americani provenienti dai campi dell'Italia meridionale era un fatto quotidiano. Bersaglio erano i ponti sul fiume Tagliamento, nevralgico punto di collegamento, su cui passavano le comunicazioni ferroviarie e stradali. Fra il 14 maggio 1944 e il primo maggio 1945 - giorno dell'ingresso in paese delle truppe Alleate - si consumarono la devastazione di Latisana e la polverizzazione del comune confinante di San Michele al Tagliamento (VE). Il 19 maggio 1944 vi fu un violento bombardamento: i ponti furono mancati, ma persero la vita 88 civili e il 75% degli edifici rimase distrutto. A causa dei danni subiti, Latisana fu è stata nominata "Città mutilata di guerra". Finito il conflitto, due nuove tragedie colpirono il paese: il fiume Tagliamento esondò il 2 settembre 1965 e il 4 novembre 1966 causando notevoli danni e soprattutto alcune vittime tra la popolazione.

Bibliografia e approfondimenti:


Fonti
Soci

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon