memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Luoghi

Home Page   >    Luoghi    >    Furstenberg Oder (GERMANIA)
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Furstenberg Oder (GERMANIA)

Attualmente frazione della città di Eisenhüttenstadt (letteralmente "città del ferro battuto"), Fürstenberg si trova nella regione del Brandeburgo, nella parte orientale della Germania. Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, con la costruzione della linea ferroviaria Francoforte-Breslau e del canale Oder-Spree, Fürstenberg divenne un importante centro e, grazie alla presenza di un porto fluviale costruito nel 1925, durante il nazismo i tedeschi concentrarono qui le industrie belliche e chimiche. Con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale nel dicembre 1939 fu istituto a Fürstenberg, sulla riva occidentale del fiume Oder, un campo per prigionieri di guerra: lo Stammlager III B che, insieme allo Stalag III A di Luckenwalde e lo Stalag III C di Alt Drewitz, faceva parte del Terzo Distretto Militare tedesco con comando a Berlino. Gestiva inoltre un campo secondario a Kirchhaim. Considerato un campo di transito o di smistamento, lo Stalag III B ospitò prigionieri di varie nazionalità: francesi, americani, portoghesi, russi, ucraini, rumeni, slavi, croati, serbi e, dal settembre 1943, anche italiani. I prigionieri qui rinchiusi erano impiegati come lavoratori nelle numerose industrie da guerra e chimiche della regione del Brandeburgo. Frequenti in questi campi furono le visite dei repubblichini e di ufficiali italiani collaborazionisti che, esaltando il fascismo e il duce, invitavano gli italiani a combattere nelle fila della Repubblica di Salò e a fianco dei "camerati tedeschi" promettendo cibo migliore e ritorno immediato in Italia. Nell’inverno 1943-1944 arrivarono a Fürstenberg anche delle donne ebree, in gran numero poi fucilate a Guben, una località a 35 km di distanza dal campo. Lo Stalag III B fu chiuso nel febbraio 1945 e i prigionieri furono trasferiti nello Stalag III A di Luckenwalde.

Bibliografia e approfondimenti:
  • Gianni Giannoccolo, Gli internati militari italiani nei campi tedeschi 1943-1945, Tecnostampa, Reggio Emilia 1989;
  • Gerhard Schreiber, I militari italiani internati nei campi di concentramento del Terzo Reich 1943-1945, SME, Roma 1997.

Fonti
Soci

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon