memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 879 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Luoghi

Home Page   >    Luoghi    >    Atene (GRECIA)
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Atene (GRECIA)

Capoluogo della regione dell'Attica e capitale della Grecia, Atene è situata nella sezione orientale del paese, al margine di una piana costiera circondata dai monti Egaleo, Parnaso, Pentelico e Imetto, e aperta a sud sul golfo di Egina, con le insenature del Pireo e del Falero. Tradizionalmente ritenuta la culla della civiltà occidentale, Atene è stata due volte sede delle Olimpiadi: nel 1896, anno della prima edizione dei giochi moderni, e nel 2004. Nel 1987 l'UNESCO ha inserito l'Acropoli ateniese tra i siti Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Sebbene dal 1936 fosse governato da un regime nazionalista, ideologicamente molto vicino al Fascismo, il Regno di Grecia era tradizionalmente e storicamente legato alla Gran Bretagna e, allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, si schierò con gli Alleati, rifiutandosi di cedere alle pretese italiane. Le truppe del Regio Esercito Italiano, partendo dalle proprie basi albanesi, entrarono in territorio ellenico il 28 ottobre 1940, dando inizio alla Campagna Italiana di Grecia. Le forze greche, sebbene numericamente esigue e male equipaggiate, riuscirono a contenere l'offensiva iniziale italiana e successivamente anche a contrattaccare. La guerra di posizione in montagna si trascinò fino all'aprile 1941, quando i tedeschi invasero la Jugoslavia e la Grecia, costringendole in poco tempo alla capitolazione. Il 23 aprile 1941 fu firmato l'armistizio e pochi giorni dopo, il 28 aprile, i nazisti entrarono ad Atene e instaurarono un governo militare collaborazionista, sottoposto al controllo della Germania e dell'Italia, con alla guida il Generale Georgios Tsolakoglu (sostituito il 2 dicembre 1942 da Kostantinos Logothetopoulos). Il re Giorgio II e il suo governo ripararono a Creta e poi al Cairo. A partire dalla fine del 1943 cominciò ad organizzarsi in Grecia un'intensa attività di resistenza armata: l'EAM, il Fronte di Liberazione Nazionale espressione di organizzazioni politiche sindacali progressiste, e il suo braccio armato ELAS (Esercito Popolare di Liberazione Nazionale) avevano già il controllo di vaste zone del paese quando, nell'autunno 1944, iniziarono gli sbarchi alleati. Atene fu finalmente liberata il 13 ottobre 1944. Nel gennaio 1945, tuttavia, la città fu teatro della guerra civile che si accese in Grecia in seguito alla liberazione e che vide contrapporsi le organizzazioni partigiane dell'EAM e dell'ELAS, sostenute dal partito comunista, e le forze governative a sostegno del restaurato regime monarchico.

Bibliografia e approfondimenti:


Fonti
Soci

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

Memorie in cammino
Right Menu Icon