memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
memorieincammino.it
Testimonianze, documenti, immagini di un'Italia in trasformazione (1922-1945)
Sono presenti 1175 fonti
Memorie in cammino è ottimizzato per una visualizzazine in verticale.
Ti invitiamo a ruotare il dispositivo.

Fonti

Home Page   >    Fonti    >    Corrispondenza di Mario Candelari alla famiglia da Mantova nel settembre 1943
Search
Generic filters
Filtra i risultati:

Corrispondenza di Mario Candelari alla famiglia da Mantova nel settembre 1943

  • In questa fonte:
  • Eventi correlati alla fonte: Corrispondenza di Mario Candelari alla famiglia da Mantova nel settembre 1943

  • Persone correlate alla fonte: Corrispondenza di Mario Candelari alla famiglia da Mantova nel settembre 1943

  • Luoghi correlati alla fonte: Corrispondenza di Mario Candelari alla famiglia da Mantova nel settembre 1943

Mario Candelari, bersagliere originario di Langhirano (PR), catturato dai tedeschi dopo l’Armistizio dell’8 settembre 1943, scrive alla famiglia dal campo di raccolta soldati di Mantova per informare i genitori della sua condizione di prigioniero e per avvisarli del possibile trasferimento in Germania.
A differenza della cartolina del 24 settembre 1943, spedita a mezzo posta, la lettera del 18 settembre fu consegnata ad una signora di Parma che accettò l’incarico di portarla alla famiglia di Mario. Proprio per questo motivo, la lettera non fu sottoposta al vaglio della censura fascista, come era solito per la corrispondenza dei militari, e quindi Mario poté scrivere le sue opinioni contro i tedeschi e chiedere aiuto alla mamma per fuggire dal campo.
Nella lettera del 18 settembre 1943 si legge:
“Mantova 18-9-’43
Cari Genitori,
per mezzo di una signora di Parma che è venuta qui a trovare suo fratello vi faccio sapere le mie notizie. Ti dirò che mi trovo in un campo di concentramento qui a Mantova. Io di salute per il momento sto benissimo e così spero sarà di voi che da tempo non ho più notizie. Qui la vita è bruttissima e specialmente per la fame, ma speriamo in Dio che presto ci venga a liberare da questi delinquenti che ci trattano a colpi di rivoltella. Mamma se riuscirai a ricevere la mia lettera, cioè questa, fammi dire subito una messa e pregate per me. Se avete l’occasione di qualcheduno che venisse a trovare i suoi, perché sono assieme a Gemore, Lori e tanti altri qui vicino, mandatemi da mangiare e i panni da borghese con le scarpe che tanti riescono a scappare. Mamma so il dispiacere che tu provi ora per me ma abbi sempre fede e speranza e vedrai che arriverà anche quel giorno che ti rivedrò. Mamma mi raccomando di essere sempre su col morale che tuo figlio nonostante quel che passa è sempre allegro. Ora vi saluto tanto tutti e nonna. Ricevete baci dal vostro Mario. Cara mamma sii sempre allegra. Mamma mi ero dimenticato di dirti che ci dicono sempre di mandarci in Germania e se fosse vero farò in modo di fartelo sapere. Saluti agli amici tuo Mario. E Licinio è a casa?”
.
Nella successiva cartolina si legge:
“Mantova 24-9-’43
Cara mamma sono partito da Mantova ma non so per dove, forse a Peschiera, appena arrivato te lo farò sapere se posso. Mi raccomando di fare tutto per farmi venire a casa. Saluti cari e baci. Tuo Mario Candelari”
.


Note
dal 18/09/1943 al 24/09/1943
Tipologia: documento
Socio: Istituto Alcide Cervi
Fondo: Archivio privato di Mario Candelari
Dimensioni: cm. 25,5 x 18,5
Stato di conservazione: buono

Note
Extra

Note:

Naviga in memorieincammino.it

Tutte le pagine che navigherai le ritroverai in quest'area.

1918
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1919
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1920
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1921
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1922
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1923
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1924
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1925
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1926
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1927
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1928
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1929
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1930
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1931
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1932
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1933
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1934
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1935
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1936
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1937
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1938
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1939
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1940
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1941
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1942
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1943
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1944
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1945
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1946
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1947
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1948
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
1949
GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
Memorie in cammino
Right Menu Icon